Benvenuti, Pixel e Pixel XL

News
Roberto Bisaccia

Sono stati annunciati qualche giorno fa, in contraddizione con il loro nome non hanno nulla a che vedere con la fotografia (ma di questo ne parleremo dopo perché merita davvero), due nuovi smartphone Android di casa Google.

Pixel e Pixel XL, questi i loro nomi. Due smartphone che vanno ad aggiungersi alla ormai vastissima scelta di Top di Gamma e che presumibilmente andranno a lottare con S7 e iPhone 7. Mettendo da parte la vecchia serie Nexus che ha regalato tante gioie a Google ed ai suoi acquirenti, i nuovi Pixel arriveranno sul mercato portando l’eleganza di cui uno smartphone ha bisogno: design in alluminio anodizzato e… qualche linea di troppo che riporta ad Apple (non male come idea). Ma ora elenchiamo le specifiche tecniche degli smartphone in questione.

google-pixel_tech-3327

Entrambi avranno un display AMOLED: Pixel avrà un 5” Full HD mentre l’XL ne avrà uno da 5,5” Quad HD. Le dimensioni di Pixel saranno di 143,8×69,5×7,3 millimetri e quelle di Pixel XL di 154,7×75,7×7,3 millimetri. Piccole differenze anche per quanto riguarda il peso, ovvero 143 grammi il primo e 168 il secondo. Come sistema operativo troviamo l’ultimo “figlio” di casa Android, Android 7.1 Nougat, che girerà su entrambi i device su un processore Snapdragon 821 da 2.4 GHz con una ram, anch’essa uguale sui 2 prodotti, di 4 GB. Per la memoria interna invece troviamo il taglio da 32 GB e quello da 128 GB, in tutti e due i casi non c’è possibilità di espansione con MicroSD.

Ora arriviamo al punto forte: la fotocamera. Nulla di speciale, sia chiaro, ma andiamo ad analizzare questo comparto. I due “fratelli” si presentano con una fotocamera posteriore di 12.3 MPX  in grado di registrare in 4K a 30 Fps ed una frontale da 8 MPX. Come dicevamo prima nulla di speciale, ma le foto scattate con questo device hanno raggiunto il punteggio più alto mai registrato per uno Smartphone e, come già si è capito, non ha eguali per il momento. Un punto dolente è l’assenza di stabilizzatore ottico ma vi è un software che analizza fino a 200 volte al secondo la posizione dello smartphone, compensando digitalmente eventuali movimenti involontari.

Ma qual è il perno centrale degli smartphone ai giorni d’oggi? Si, proprio la batteria. Pixel avrà una batteria da 2.770 mAh che permette al cellulare di rimanere “vivo” per 19 giorni in stand-by e per 23 ore in conversazione. Pixel XL ne avrà invece una da 3.440 mAh, con uno stand-by di 23 giorni e una durata in conversazione di 32 ore. Presente, ovviamente, la tecnologia Fast Charging che sarà in grado di fornirci 7 ore di autonomia con soli 15 minuti di ricarica.

pixel7-1

Lo scanner di impronte digitale risponde “Presente” all’appello ed è stato battezzato da Google Pixel Imprint. Ma ora siamo arrivati alle conclusioni e, purtroppo, arriva il momento dei conti in tasca: con dei prezzi non così agevoli, Pixel e Pixel XL, costeranno più o meno come gli ultimi prodotti di casa Apple;

  • Google Pixel 32Gb: 759€;
  • Google Pixel 128Gb: 869€;
  • Google Pixel XL 32Gb: 899€;
  • Google Pixel XL 128Gb: 1.009€

Quale acquistare? Semplice. Tutto ruota attorno alle vostre preferenze (e alle vostre tasche), display piccolo Full HD o display grande Quad HD? Come avrete già capito sono due smartphone praticamente identici, bisogna pensare solo alla comodità di uno smartphone maneggevole o alla “scomodità” di uno con una migliore resa del display.

Come ormai continuo a dire da qualche anno a questa parte, complice la serie Nexus, BEL LAVORO GOOGLE!

Altri articoli in News

Nvidia annuncia le numerose novità in ambito gaming

Carmen Graziano13 giugno 2018

Garmin interrompe il mercato dei sonar con Panoptix LiveScope

Carmen Graziano11 giugno 2018

Xperia Ear Duo disponibili anche in Italia su Xperia Store

Carmen Graziano8 giugno 2018

Sony annuncia una nuova serie di SSD dalle dimensioni ultracompatte

Carmen Graziano7 giugno 2018

Acronis festeggia il 15° anniversario di sicurezza informatica

Carmen Graziano6 giugno 2018

Sony World Photography Awards: il via all’edizione 2019

Carmen Graziano5 giugno 2018