Logitech G PRO Wireless, La Recensione del mouse da gaming top di gamma

Recensioni
Riccardo Cantù
Super appassionato di tutto ciò che è entertainment. Musica, Videogiochi, Cinema, Fumetti, Letteratura sono il suo pane quotidiano. Ama anche il wrestling ma non c'ha mai provato a casa. Forse.

Super appassionato di tutto ciò che è entertainment. Musica, Videogiochi, Cinema, Fumetti, Letteratura sono il suo pane quotidiano. Ama anche il wrestling ma non c'ha mai provato a casa. Forse.

Il mondo del PC gaming sta vivendo una sorta di rinascimento. Grazie all’enorme successo di alcuni streamer internazionali e alla rapida ascesa del settore degli esports, il grande pubblico ha potuto conoscere da vicino un universo fatto di caratteristiche, prestazioni, compatibilità e tanto altro, dapprima relegato ad una piccola nicchia di appassionati.

Vista l’incredibile domanda, ovviamente, l’offerta è cresciuta di pari passo con una serie di aziende che hanno iniziato ad inserire nei propri cataloghi accessori ed hardware per PC dedicati esplicitamente ai videogiocatori in modo da soddisfare tutte le loro esigenze. Si parla di marchi enormi come l’etichetta Omen di HP, Razer, Cooler Master, Corsair e Logitech, azienda svizzera leader nel settore che ci ha abituati, con la sua linea di prodotti della linea G dedicati al gaming, a periferiche di altissima qualità tra cuffie, tastiere, tappetini, mouse e tanto altro.

In questo articolo prenderemo in esame il mouse Logitech G Pro Wireless, ultimo ritrovato del colosso svizzero che si pone l’obiettivo di coniugare la precisione assoluta richiesta per i mouse da gioco con l’innegabile comodità degli accessori wireless. Si trattava di un’impresa tutt’altro che semplice dato che, da sempre, la community globale dei videogiocatori ha sempre preferito utilizzare dei mouse cablati grazie ai tempi di risposta notevolmente inferiori rispetto alle controparti senza fili e alla mancanza della necessità di sostituire o ricaricare le batterie dopo sessioni di gioco prolungate.

Logitech, tuttavia, ha raggiunto un risultato sbalorditivo con questo G Pro Wireless confezionando un mouse dalle prestazioni eccellenti e con un paio di caratteristiche all’avanguardia che faranno la gioia degli appassionati. Procediamo per gradi.

CONFEZIONE

A partire dalla confezione, il G Pro Wireless di Logitech mette bene in mostra il suo target, quello dei videogiocatori hardcore. Sul lato destro, infatti, troviamo i loghi di alcune delle squadre di esport più famose al mondo come i London Spitfire e i San Francisco Shock, partecipanti della Overwatch League, oltre che il logo di ESL One.

Si tratta, quindi, di un prodotto che mira a conquistare una fetta di pubblico attenta alla scena esportiva grazie anche l’introduzione di alcune nuove tecnologie che hanno l’obiettivo di affinare e perfezionare l’esperienza offerta dal mouse. Una volta aperto il box, troviamo il G Pro Wireless in bella mostra con le sue linee minimali ma assolutamente godibili, posto in un blister di plastica nera davvero elegante. Subito al di sotto, invece, ci sono due piccole scatole di cartone.

La prima, quella più grande, contiene il manuale di istruzioni e il cavo di ricarica per il mouse dalla generosa lunghezza che consente di utilizzare il prodotto anche dopo aver scaricato la batteria come una normale periferica cablata. La seconda scatola, invece, contiene il ricevitore wireless USB per il collegamento con il PC e 4 copri-pulsanti magnetici il cui funzionamento analizzeremo in seguito.

DESIGN

Il design di questo G Pro Wireless, come dicevamo in precedenza, è assolutamente minimale, fatto di linee semplici e sinuose facendo del nuovo prodotto di Logitech un mouse confortevole ed elegante anche grazie alla colorazione nera patinata adottata dall’azienda svizzera. Le sue dimensioni sono contenute ma apprezzabili con 125 mm di altezza, 63,5 di larghezza, 30 di profondità in solo 80g di peso. Si tratta, in effetti, di uno dei mouse più leggeri che abbiamo mai avuto occasione di provare ed offre un’esperienza di utilizzo tutto sommato godibile anche se, va detto, ci sarebbe piaciuto trovare nella confezione dei pesetti in metallo che ci permettessero di regolare a nostro piacimento anche questo aspetto del prodotto.

G Pro Wireless, inoltre, è pensato per essere utilizzato sia da giocatori destrorsi che da mancini, grazie all’aggiunta di altri due tasti d’azione programmabili, oltre a quelli presenti sulla parte sinistra della maggior parte dei mouse da gioco, anche sul lato destro. In questo modo il mouse risulta completamente simmetrico e adatto per ogni tipo di grip. I quattro copri-pulsanti magnetici, che abbiamo menzionato nel paragrafo soprastante, servono proprio per impedire di cliccare involontariamente uno dei tasti d’azione posti sui lati del prodotto e quindi, tramite un’operazione semplicissima, è possibile bloccare l’accesso a quelli superflui o personalizzando, di fatto, la configurazione in modo che si adatti alle nostre esigenze.

Si tratta di un’ottima trovata da parte di Logitech che rende ancor più chiara la meticolosa opera ingegneristica che ha dato i natali a questo prodotto. Unica nota dolente dell’intero pacchetto è il tasto per la regolazione dei DPI (l’unità di misura che indica la sensibilità del mouse ai movimenti), posto infelicemente sotto alla periferica invece che vicino alla rotella o sul lato, rendendone difficile l’accesso durante le sessioni di gameplay. Presente, inoltre, il classico logo “G” luminoso con un led RGB da 16.8 milioni di colori sulla parte superiore, completamente personalizzabile tramite un apposito software dedicato di cui parleremo in seguito.

UTILIZZO

Il mouse Logitech G PRO Wireless è dotato di una serie di tecnologie che lo elevano al di sopra di molte altre periferiche della concorrenza. Il primo è il cosiddetto sistema Lightspeed che consente al mouse di rispondere alle sollecitazioni da parte dell’utente con un ritardo molto vicino allo zero, rendendolo di fatto perfino più responsivo rispetto ad un hardware cablato. Lightspeed, quindi, risolve tutti i problemi di connettività e latenza che piagavano alcuni accessori visti in passato scogliendo qualsiasi dubbio in merito all’efficacia e alla precisione di questa periferica wireless.

Il secondo è il sensore Hero da 16.000 DPI (programmabile sempre tramite un software apposito) che garantisce un’accuratezza assoluta con consumi gestiti sapientemente. Il G PRO Wireless, infatti, può garantire 50 di gioco con una sola ricarica tenendo l’RGB attivo o addirittura 60 spegnendolo.

Oltre a questo è inclusa anche la tecnologia Powerplay che, in combinazione con il tappetino omonimo, sempre prodotto da Logitech, permette di ricaricare l’accessorio per induzione durante le normali partite ai nostri giochi preferiti, semplicemente posandolo sul tappetino: qualcosa di assolutamente fantascientifico. Abbiamo potuto testare G PRO Wireless con alcuni giochi come Counter-Strike Global Offensive, Overwatch e StarCraft e ci siamo resi conto che, in ogni occasione, esso riusciva a garantire una precisione impressionante, tipica di alcuni tra i migliori mouse cablati presenti sul mercato ma con la comodità offerta da un prodotto wireless.

SOFTWARE

Il software di supporto offerto da Logitech, denominato “Logitech Gaming Software” è una suite per PC che permette di personalizzare a fondo l’estetica e le prestazioni del nostro mouse. Dal punto di vista estetico, infatti, è possibile selezionare uno tra gli effetti di luce e colori previsti dal colosso svizzero passando, ad esempio, da una luce fissa azzurra ad una intermittente verde o, ancora, al nostro preferito, un effetto che cambia colore ciclicamente mostrando tutta la bellezza di questo pezzo di hardware.

È addirittura possibile assegnare un pattern di illuminazione ad un programma specifico tramite un’apposito menu del software. Dal punto di vista delle performance, invece, è possibile creare dei profili di utilizzo che possono essere destinati al selettore posto sulla parte inferiore del mouse selezionando i nostri livelli di DPI preferiti (da 100 a 16.000) in modo da adattare il mouse alle nostre esigenze in ogni tipo di situazione e anche la frequenza di aggiornamento del sensore Hero.

CONCLUSIONE

In definitiva il Logitech G PRO Wireless è uno dei mouse da gaming migliori presenti al momento sul mercato. Il design, frutto di una ricerca evidentemente minuziosa ed attenta ai dettagli, unitamente ad alcune delle tecnologie per il gaming top di gamma, lo rendono una scelta interessante per coloro i quali cercano una periferica dalle prestazioni eccellenti senza rinunciare alla comodità degli hardware wireless. La precisione garantita dal sensore Hero e l’accuratezza del sistema Lightspeed rendono G PRO Wireless un serio pretendente al trono del mouse definitivo per i videogiocatori hardcore.

Il prezzo a cui viene venduto, per quanto sia giustificato dall’estrema qualità dei materiali e dalle caratteristiche tecniche di alta fascia, potrebbe scoraggiare qualcuno ma, ve lo assicuriamo, è un prodotto creato per durare a lungo e per offrire il meglio che si possa desiderare da un mouse da gioco.

0.00
8.6

Qualità Costruttiva

9.0/10

Performance

9.5/10

Rapporto Qualità/Prezzo

8.0/10

Software di Supporto

8.0/10

Pros

  • Preciso
  • Confortevole
  • Affidabile
  • Wireless

Cons

  • Il prezzo potrebbe scoraggiare qualcuno
  • Fin troppo leggero e senza possibilità di regolare il peso

Altri articoli in Recensioni

Monitor 25″ 21:9 LG 25UM58, la Recensione

Fabio Nitti8 agosto 2018

Trust Gaming GXT252 Emita Plus, la Recensione

Alessandro Niro18 giugno 2018

AMD RX 480 – Recensione

Emanuele Greco5 luglio 2016

GTX 1080 VS GTX 1070

Emanuele Greco8 giugno 2016