Tim Sweeney attacca Microsoft per gli aggiornamenti di Windows10

News
Maria Elena Sirio
Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Tim Sweeney è tornato all’attacco: dopo aver accusato Microsoft di aver tentato di monopolizzare il mercato libero, questa volta avrebbe approfittato di un’intervista per criticare il funzionamento di Windows 10. Gli aggiornamenti di quest’ultimo, secondo Sweeney, potrebbero infatti andare ad influire sul funzionamento di applicazioni concorrenti, come Steam:

Ci sono due interfacce di programmazione per Windows e ogni applicazione deve sceglierne una. Ogni applicazione su Steam, ogni gioco nel passato usavano Win32. Questo è un grosso vantaggio per il sempre più ampio mondo del software, ma anche per i malaware. Ogni programma può essere potenzialmente un virus. Universal Windows Platform è visto come un antidoto. È decisamente più chiuso.”.

Sweeney avrebbe poi continuato: “Il rischio è che se Microsoft riesce a convincere tutti a usare UWP, metteranno in un angolo le applicazioni Win32. E se ci riusciranno faranno un balzo in avanti nel forzare tutte le applicazioni e i giochi a essere distribuiti attraverso Windows Store. Nel momento in cui si arriverà a ciò il PC diventerà una piattaforma chiusa. A quel punto basterà premere un bottone per bloccare la vostra intera libreria di titoli su Steam e lo stanno facendo attaverso una serie di sotterfugi. Rendono sempre più sconveniente utilizzare le vecchie applicazioni e contemporaneamente cercano di diventare l’unica fonte di quelle nuove.”.

Per concludere l’accusa, alla fine dell’intervista Sweeney ha aggiunto: “Lentamente, nei prossimi cinque anni, faranno delle patch per Windows 10 che renderanno sempre peggiore il funzionamento di Steam. Finchè gli utenti non saranno stufi dei bug di Steam e passeranno a utilizzare Windows Store. È esattamente quel che hanno fatto in passato con altri concorrenti in altri ambiti. Ora tocca a Steam e anche se non saranno capaci di portare a termine il piano ci stanno di sicuro provando.”.

 

 

Altri articoli in News

Annunciati nuovi bundle con GPU Nvidia e SSD Kingston

Riccardo Cantù12 luglio 2018

Red Friday Mediaworld, ultime ore per Playstation VR a 199 euro

Marco Pasqualini9 luglio 2018

Microsoft: una nuova console è già in sviluppo

Salvo Privitera29 giugno 2018

NVIDIA rende oggi disponibili i nuovi driver Game Ready per The Crew 2.

Carmen Graziano28 giugno 2018

Turtle Beach: arriva la partnership con gli australiani Tainted Minds

Carmen Graziano28 giugno 2018

Acronis: Una scelta di libertà è il mondo del cloud ibrido

Carmen Graziano28 giugno 2018